ESAMI PRE-ACCADEMICI, CERTIFICAZIONI INTERNAZIONALI E CREDITI FORMATIVI

Dal 2015 la convenzione col Conservatorio di Musica di Stato “A.Casella” de L' Aquila abilita l'Associazione a svolgere corsi legalmente riconosciuti.

L'ammissione ai Corsi in convenzione avviene a seguito di audizione atta a stabilire il livello di preparazione dell'allievo e conseguente inserimento nell'appropriato anno di  corso.

Per l'ammissione al 1° anno non è necessaria l'esecuzione strumentale.

Per l'ammissione ai corsi successivi al primo, l'esame consisterà nell'esecuzione di brani corrispondenti al grado di difficoltà dell'anno eventualmente richiesto. Qualora non venga richiesto l'inserimento in un determinato anno di corso, il candidato eseguirà un programma di libera scelta.

I programmi di studio annuali per ogni corso possono essere consultati presso la Segreteria o sul sito. 

I candidati idonei saranno inclusi nelle graduatorie per ciascuna scuola, a parità di punteggio precede il candidato più giovane di età. Sarà dato scorrimento alle graduatorie dopo che si sia proceduto ad includere nelle classi i candidati esterni per cui ricorra la fattispecie di cui alla lettera. Le ammissioni saranno limitate al numero dei posti disponibili.

Il percorso  consente il rilascio dei Crediti formativi pertinenti.


Dal 2017 la convenzione con l' Ente Trinity College London attivo dal 1877 e presente in oltre 60 paesi nel mondo, riconosce come ente accreditato l'Associazione Culturale Accademia Musicale Risonanze per le Certificazioni Internazionali Trinity.

Gli esami di certificazione Trinity sono riconosciuti a livello internazionale. 

  • sono utilizzabili in ambito professionale e accademico;  
  • sono disponibili a tutti i livelli di competenza e per ogni età; 
  • favoriscono lo sviluppo di competenze trasversali essenziali nella società globale del XXI secolo. 

Oltre 750.000 candidati in tutto il mondo decidono ogni anno di sostenere gli esami Trinity.

Il percorso Trinity consente il rilascio dei Crediti formativi pertinenti.


"Secondo il D.M. 24.2.2000, n. 49 le esperienze che danno luogo all'acquisizione dei crediti formativi, sono ottenute, al di fuori della scuola di appartenenza, in ambiti e settori della società civile legati alla formazione della persona ed alla crescita umana, civile e culturale quali quelli relativi, in particolare, alle attività culturali, artistiche e ricreative, alla formazione professionale, al lavoro, all'ambiente, al volontariato, alla solidarietà, alla cooperazione, allo sport.
La partecipazione ad iniziative complementari ed integrative non dà luogo all'acquisizione dei crediti formativi, ma rientra tra le esperienze acquisite all'interno della scuola di appartenenza, che concorrono alla definizione del credito scolastico. I criteri di valutazione delle esperienze citate devono essere conformi a quanto previsto all'art.12 del D.P.R. 23.7.1998, n.323 e tener conto della rilevanza qualitativa delle esperienze, anche con riguardo a quelle relative alla formazione personale, civile e sociale dei candidati. 

I consigli di classe procedono alla valutazione dei crediti formativi, sulla base di indicazioni e parametri preventivamente individuati dal collegio dei docenti al fine di assicurare omogeneità nelle decisioni dei consigli di classe medesimi, e in relazione agli obiettivi formativi ed educativi propri dell'indirizzo di studi e dei corsi interessati.

Verrà rilasciato un Attestato in carta semplice per gli usi consentiti dalla legge, con una descrizione dell'esperienza associativa del socio in relazione alla durata, al tipo di esperienza, all'impegno profuso, alle aspettative.
Si consiglia di chiedere preventivamente informazioni aggiuntive direttamente agli istituti superiori interessati sulle modalità più opportune da seguire per il riconoscimento dei credito formativi ai partecipanti.